QRCode: che cos’è, esempi, come crearlo e usarlo per la tue strategie di mobile marketing

Le strategie di marketing mobile ormai sono fondamentali per il tuo brand dato l’enorme sviluppo dei device portatili. Vuoi per tariffe all inclusive (sms, telefonate, mms e internet venduti insieme a pochi euro al mese), smartphone/tablet con schermi enormi e a prezzi eccessibili (spinta dei produttori), vuoi per comodità e sempre a portata di mano (in treno per lavoro/scuola-università, viaggi, serate con gli amici ecc.)

Ormai si acquista online anche via cellulare! Una crescita incredibile avvenuta in soli 3 anni. Si ipotizza addirittura che sostituiranno i portatili. Investire nel settore mobile quindi è importante ma nonostante tutto ci sono ancora molti siti web che sono lentissimi nel caricamento o non compatibili. Si, molti template sono responsive ma vengono appesantiti dalle tantissime funzioni caricate dai web master oltre alle tantissime pubblicità, popup fastidiosi che costringono a diventare fan su facebook, immagini troppo pesanti.

Detto questo. Vediamo che cos’è il qrcode, come crearlo e usarlo per le tue strategie di mobile marketing.

Qrcode sta per Quick Response code cioè codice a risposta veloce è un codice a barre bidimensionale (o codice 2D), ossia a matrice, composto da moduli neri disposti all’interno di uno schema di forma quadrata. Viene impiegato per memorizzare informazioni generalmente destinate a essere lette tramite un telefono cellulare o uno smartphone. In un solo crittogramma sono contenuti 7.089 caratteri numerici o 4.296 alfanumerici.

fonte: wikipedia.

Ormai è possibile vederlo stampato sulle bollette, prodotti, riviste, manifesti, bigliettini di visita (come ho fatto io), pubblicità in tv, volantini, totem informativi ecc.

Come funziona? Semplice. Scarica un qualsiasi lettore di qrcode (disponibile per android/iphone/win phone), apri l’app, posiziona il cell sul quadrato e verrai indirizzato per esempio su una pagina web specifica.

Vantaggi:
1) Semplice da utilizzare
2) Possibilità di tracciamento
3) Accedere a informazioni in qualsiasi momento e luogo.

Svantaggi:
1) Malintenzionati: Il qrcode può indirizzare anche verso malware o inviare sms a costi elevati.
2) Chi non ha dimestichezza con lo smartphone potrebbe avere difficoltà a scaricare un lettore che sappia leggere il codice.

Dove stampare un qrcode:
1) Stampa cartacea: rivista, volantino, brochure, biglietti da visita, manifesti, prodotti stessi/scatola, bag.
2) Stampato sulle spalle di un dipendente.
3) Totem informativi.
4) Gadget.
5) Video/foto/articoli blog.
6) Adesivi sulle vetrine.
7) Cartelli/insegne.
8) Per scoprire parti dell’immagine via cell (campagna Victoria’s Secret “Sexier than Skin”)
9) Accanto al prezzo per indirizzare l’utente verso la scheda di approfondimento del prodotto.
10) Accesso wi-fi

Non porti quindi limiti!

Consigli:
1) accanto al qrcode descrivi brevemente come farlo funzionare. Chiedi al lettore di scaricare l’app free per leggere il codice a barre.
2) Testa il qrcode con vari sistemi operativi/app e stampa solo un volantino (per es.)
3) Attenzione a lasciare un colore uniforme attorno al rettangolo.
4) Accertati che il sito web di destinazione sia compatibile con il mobile.
5) Posizionalo in luoghi molto frequentati.
6) Non stamparlo molto piccolo.
7) Se due o più, non posizionarli uno accanto all’altro ma soprattutto in posti inaccessibili (troppo in alto o troppo in basso) oppure pericolosi.
8) Attenzione ad eventuali riflessi di luce (dipende dalla posizione).
9) Assicurati che ci sia campo per la connessione internet (es. se devi attivare una campagna in metropolitana).
10) Evita di posizionarlo sulle autostrade o girati (min 90gradi).

Come si crea? Esistono tantissimi generatori online free con svariati indirizzamenti. Inoltre offrono anche servizi quali: analisi traffico ed esportazione in formato .eps (vettoriale).

Generatori free online:
http://it.qr-code-generator.com/
https://qrcode.kaywa.com/
http://goqr.me/
https://www.the-qrcode-generator.com/

Generatori qrcode in vettoriale:
http://qrcode.littleidiot.be/
http://www.qrcode-monkey.com/
http://ventipix.com/designer-qr-code-generator.php
http://www.free-qr-code.net/

Esempi:

birra-qrcode-campagna-guiness

francobollo-con-qrcode

instagram-foto-qrcode

mappa-con-qrcode

qrcode-brasile-pavimento

qrcode-su-tshirt

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il Qrcode quindi è una scorciatoia (molto versatile) per indirizzare l’utente verso il tuo obiettivo con velocità, semplicità, senza quindi ostacoli luogo/tempo. Indirizzamento verso una fan page/landing page/pagina web specifica (prodotto, coupon-sconto, download)/newsletter/feed, inviare email/sms, semplice testo, vcard, chiamata ecc.

Michelangelo Giannino
Follow me!

Michelangelo Giannino

Founder at Fusion Lab09
Blogger di Fusion Lab09 e Social Media Manager/Strategist - Community Manager at Genesis Mobile (Progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing).
Michelangelo Giannino
Follow me!

Pubblicato da

Michelangelo Giannino

Blogger di Fusion Lab09 e Social Media Manager/Strategist - Community Manager at Genesis Mobile (Progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing).

2 commenti su “QRCode: che cos’è, esempi, come crearlo e usarlo per la tue strategie di mobile marketing”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *