Pages Menu
Rss
Categories Menu

Postato lunedì, 10 giugno, 2013 in Social Media Marketing | 2 commenti

Modello di Social Media Marketing Plan: 16 domande da rispondere

Modello di Social Media Marketing Plan: 16 domande da rispondere

43 Flares Twitter 9 Facebook 12 Google+ 5 LinkedIn 13 Pin It Share 4 Email -- 43 Flares ×

La settimana scorsa ti ho mostrato il mio modello di Crisis Plan. Oggi voglio invece condividere con te il mio modello di Social Media Marketing Plan.

Prima però dobbiamo porci delle domande del tipo:

1) Perchè ho bisogno dei social media? Quali sono gli obiettivi?
2) Qual è il mio target?
3) Quali social usare? (attribuisci anche un livello di importanza).
4) Quali strumenti usare? (software per la gestione dei canali, analisi, manipolazione foto, condivisione file).

Ora che le idee sono un pò più chiare bisogna creare un piano per ogni singolo canale social da utilizzare. Sentiti libero di eliminare le voci che non ti sembrano utili e di elencarli come meglio credi.

1) Nome canale (esempio facebook).

2) Livello importanza (in %).

3) Descrizione canale (il cliente non conosce le vere potenzialità di FB. Spiegalo in un paio di paragrafi).

4) Budget disponibile e investimenti (facebook ads, promuovi post, coupon woobox ecc).

5) Obiettivi (maggiore engagement, brand reputation, aumento delle vendite ecc).

6) Attività del cliente (fornire le foto, video, date degli eventi ecc).

7) Attività agenzia/azienda (es. restyling fan page come cover, avatar, tab, policy ecc).

8) Strategie (come intendi raggiungere gli obiettivi?).

9) Frequenza Pubblicazione e Ruoli ( es. dal lunedì al venerdì alle ore 9-13-16-20. Community Manager).

10) Comunicazione (semplice, diretta, informale, empatica, spiritosa ecc).

11) Analisi canale (per facebook è più facile trovare dati italiani e aggiornati. Presentando dei dati affidabili, il cliente potrebbe essere più fiducioso nell’investire).

12) KPI [key performance indicator] (dipende dagli obiettivi. Leggi l’articolo “vasta raccolta di kpi social”)

13) Tipi di contenuti (es. foto e video)

14) Policy (leggi l’articolo modello di netiquette per la tua fan page)

15) Integrazione (offline, newsletter, sito ecc)

16) Note (eventuali).

17) Firma cliente e firma agenzia (di solito con i relativi dati fiscali posizionato alla fine di ogni pagina).

Ricordati di creare un file excel per un contento plan suddiviso per canale (riga) e per giorno (colonna). Grazie ai filtri sai per esempio che domani alle ore 9:00 devi pubblicare questo contenuto su facebook, twitter e google +, alle ore 10 preparare il post per il blog da pubblicare il giorno successivo e da condividere su canali X, il mercoledì fare il report per i canali social e via dicendo.

Piaciuto il mio modello di social media plan? Si adatta a un cliente esigente, timoroso e come dire, “ignorante” sull’argomento, ma allo stesso tempo efficace per il team che dovrà occuparsi della gestione dei canali.

Pianificare è fondamentale..

Fammi sapere il tuo apprezzamento con un like social qui sotto o miglioralo con un commento..

Print Friendly
Follow me!

Michelangelo

Founder at Fusion Lab09
Consulente Marketing Freelance con l’obiettivo di aiutare le aziende, attività commerciali e professionisti a rafforzare la propria brand reputation on/offline.
Follow me!
43 Flares Twitter 9 Facebook 12 Google+ 5 LinkedIn 13 Pin It Share 4 Email -- 43 Flares ×





L'articolo ti è piaciuto?
Miglioralo lasciandomi un commento e condividilo con i tuoi amici.


VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)


L'utilizzo del contenuto di questo articolo è soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons .E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte.
E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

  • http://www.gaffstrategy.it/ francesco margherita

    È importante avere una conversazione lucida con il cliente sui punti di cui giustamente parli nel tuo articolo. Il cliente va seguito, perché tante volte, in Gaffstrategy se ci limitassimo a chiedere ai clienti quali sono gli obiettivi, la risposta più frequente sarebbe: fare soldi! Chiaro, no? ;)

    • michelangelogiannino

      Ciao Francesco. Grazie per il commento e benvenuto! Si, nel 90% dei casi quando chiedo al cliente quali obiettivi vuole raggiungere la risposta è quasi sempre: “aumentare i miei guadagni”. Questa risposta mi fa capire che non ha le idee chiare e intuisco subito perchè il suo business non decolla. La cosa peggiore è che teoricamente vorrebbe investire ma in realtà non crede nelle nuove tecnologie/social. Vede cosa fanno i suoi concorrenti e vorrebbe anche lui la stessa cosa. Io illustro prima di tutto i dati, i frutti che portano i social e poi un piano come sopra illustrato.

Nasce Fusion Lab09. Consulenza in: SMM, Email marketing, Ecommerce, Blog corporate e Brand reputationVISITA IL SITO
43 Flares Twitter 9 Facebook 12 Google+ 5 LinkedIn 13 Pin It Share 4 Email -- 43 Flares ×