Il CV non serve più: dimostra le tue competenze per trovare lavoro o creare una rete

Poco tempo fa analizzando diversi siti di web agency italiane ho dato un’occhiata anche alla relativa sezione “lavora con noi”, oltre a qualche annuncio di lavoro per capire cosa cercano attualmente (molti SEO e Mobile developer a quanto pare).

Il curriculum passa in secondo piano. Un portfolio è fondamentale per dimostrare le proprie competenze soprattutto se ti proponi come SEO, grafico, programmatore ecc.

Sei un SMM? Alcune agenzie/aziende desiderano sapere quanti fan/follower possiede la tua rete sociale e quanti contenuti condividi/crei con livello di influenza.

Durante le mie ricerche mi sono imbattito in un annuncio dove l’azienda richiede che il candidato abbia almeno 200 follower twitter. Un nuovo modo di selezionare il personale?

Riassumendo. Un’agenzia/azienda chiede:
– link account social (anche per sapere che tipo sei ovviamente)
– laurea (master, corsi, certificati ecc)
– lingue
– esperienze lavorative
– portfolio/dimostrare competenze.

Concentriamoci sull’ultimo punto. Come dimostrare le competenze alle aziende/agenzie? Come dimostrarlo al tuo mercato? In realtà in questo modo ti crei/rafforzi anche la tua rete.

Affronto l’esempio del professionista web.

1) Blog. Fondamentale è avere un blog per dimostrare le proprie competenze in ambito: marketing (esempio), livello di scrittura creativa, gestione blog, interfacciarsi con i lettori, livello qualità dei contenuti tramite gli share social e commenti.

Oltre a creare articoli utili e interessanti da condividere, sfrutta altri strumenti come infografiche, ebook, interviste e guestposts su altri blog (acquisisci nuovi lettori/fan verso la tua rete).

2) “Competenze ed esperienze” di Linkedin. Non credo molto in questa funzionalità dato che spesso sono stato contattato da persone sconosciute che mi proponevano uno scambio di voti. Alla faccia della meritocrazia!

3) Confrontarsi in rete. Non rimanere chiuso nel tuo blog. Esci! Commenta su altri blog della tua stessa nicchia, forum, gruppi facebook/google+ o scrivi post su altri blog (guestposts). Fatti intervistare dagli altri colleghi (visibilità per entrambi).

4) Esci dalla rete web. Partecipa a meeting, corsi, presentazioni e seminari. Conosci tanta gente nuova o meglio: incontrare i tuoi amici virtuali per rafforzare il legame nella realtà.

5) Coltiva relazioni su ogni canale. Ogni social è differente. Ognuno presenta i contenuti in modo diverso ma hanno una cosa in comune: creare relazioni.

6) Collabora. Non essere limitato. Collabora con altri colleghi, fatti coinvolgere nei loro progetti. Guadagnerai visibilità, esperienza e conoscenze in più che ambito lavorativo è sempre positivo.

7) Offri qualche piccola consulenza gratuita. Guadagni visibilità, altra esperienza e passaparola! Si ricorderanno di te per le tue competenze, capacità di ascolto e disponibilità.

Coltiva relazioni di ogni genere!

Quando un HR dopo aver visionato il tuo curriculum cerca il tuo nome/cognome su google e troverà tantissime info su di te, stai certo che hai guadagnato punti!

In conclusione. In base alle mie esperienze il curriculum di per sè non ha molto valore. Potenzialo dimostrando le tue competenze.

Colgo l’occasione per anticiparti che da gennaio 2014 mio blog subirà dei miglioramenti. Oltre ai classici articoli aggiungerò:

1) Infografiche
2) Articoli convertiti e caricati su slideshare
3) Riprenderò le interviste
4) Scriverò un secondo ebook
5) Guestposts
6) Interagire su altri blog e forum

Con questi elementi voglio rafforzare la mia rete oltre ad aumentare la portata. Ci riuscirò? Continua seguirmi e ti racconterò le mie esperienze sul campo 😉

Michelangelo Giannino
Follow me!

Michelangelo Giannino

Founder at Fusion Lab09
Blogger di Fusion Lab09 e Social Media Manager/Strategist - Community Manager at Genesis Mobile (Progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing).
Michelangelo Giannino
Follow me!

Pubblicato da

Michelangelo Giannino

Blogger di Fusion Lab09 e Social Media Manager/Strategist - Community Manager at Genesis Mobile (Progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing).

4 commenti su “Il CV non serve più: dimostra le tue competenze per trovare lavoro o creare una rete”

  1. Ottimo articolo! Aggiungo una considerazione che mi capita spesso di fare con i miei studenti, che si lamentano di non avere lavori importanti in portfolio eppure allo stesso tempo accettano stage (o meglio, lavori non retribuiti) poco utili alla loro formazione. Il mio consiglio, per loro, è evitare inutili stage e piuttosto buttarsi e inventarsi delle commissioni, dei lavori che vorrebbero realizzare.
    Vuoi rifare il logo della Apple, ma sai che non te lo chiederanno mai in vita tua? Che ti importa, fallo lo stesso! E fallo bene, e mettilo in portfolio.

  2. Ciao e benvenuta! Grazie mille per l’articolo, contento che ti piaccia!

    Ottimi consigli. Si bisogna buttarsi, fare cose nuove e creative, dimostrare le proprie capacità, cercare di fare esperienza ma anche di guadagnare qualcosa. I tempi sono questi e non si può lavorare gratis.

    Molti ormai se ne approfittano visto la disperazione/voglia di lavorare di tantissime persone.

  3. Secondo te, per uno studente (prima infatti mi riferivo a loro), è meglio un lavoro poco creativo ma retribuito, oppure un lavoro molto creativo ma che ti dai da solo, quindi senza committente (e quindi senza una lira)? Secondo me, per uno studente, è meglio sperimentare. Quindi la seconda.
    Poi sì, sono d’accordo con te che lavori non retribuiti non si fanno, ma quello credo sia più un problema per noi professionisti.

  4. L’esperienza soprattutto per un novello è importantissimo, ma visto i tempi sarebbe meglio anche guadagnare qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *